Le interviste di Angiolina & Audrey: Federica Baricolo

Federica è una delle nostre grandi creative italiane protagoniste dell’handmade e che oggi si racconta sulle pagine del Journal di Angiolina & Audrey.  Un modo per scoprire i talenti emergenti e affermati del mondo del fatto a mano italiano. Dove le nostre tradizioni si uniscono a questa ventata di nuovi trends craft …

A Cup of Tea with FEDERICA BARICOLO

fotomia

Federica, raccontaci un po’ di te.
È iniziato tutto per caso nell’autunno del 2006… mi sono ritrovata trapiantata nel Regno Unito (dato che mio marito aveva avuto un interessante opportunitá di lavoro qui) e improvvisamente senza lavoro e con tanto tempo libero tra le mani e una crescente passione per lo stile dolce country moderno che vedevo ovunque nei negozietti dei villaggi della campagna inglesi che mi circondano.

birdie keychain3Ho iniziato giocando con colori e pennelli, ma il mio amore per le stoffe non ha tardato ad emergere, cosí ho iniziato a lavorare, imparare, sperimentare con la macchina da cucire, e da allora non ho piú smesso.
In principio era solo un hobby. Condividevo i miei lavori, le mie piccole conquiste e i miei progressi giornalieri attraverso il mio blog e pian piano alcune carissime persone hanno iniziato a chiedermi se potevano acquistare i miei lavori. Non riuscivo davvero a crederci! Anche perché ad essere sincera, quando ho iniziato a giocare con le stoffe, l’idea di vendere o di avviare un’attivitá creativa vera e propria non mi era mai passata per la testa. E invece pian piano tutto questo é avvenuto naturalmente ed ora le mie giornate scorrono tra fili e computer, bottoni e macchina fotografica!

A&A: Se ti dovessi descrivere in solo tre parole?
Innamorata (di mio marito, dei miei gatti, della mia casa, dei colori, della creativitá, della natura…).
Sorridente.
Timida.

blue tweed2012A&A: Ci racconti della tua giornata tipo?
Da quando lavoro da casa non ci sono assolutamente giornate tipo! Le ore sono scandite dall’orario di lavoro di mio marito, quindi mentre lui é via io vivo soprattutto nel mio laboratorio, ma l’organizzazione delle giornate cambia di volta in volta perché il mio lavoro é formato da molte componenti ed attivitá diverse. Ci saranno quindi alcune giornate in cui cucio per dieci ore di seguito, altre dedicate ai photoshoot e all’editing delle foto da mettere nel blog e nel negozio, altre ancora dedicate alla ricerca e all’acquisto online di materiale sia craft sia di consumo, altre dedicate alla ricerca di idee, ispirazioni, alla progettazione, alle prove, altre alla risposta alle tante mail accumulate che ogni giorno ricevo, altre alla preprazione di post per il blog e cosí via. Le uniche distrazioni fuori dal laboratorio che mi concedo, quando possibile, durante le giornate di lavoro sono delle belle chiaccherate davanti ad un te’ con un’amica,  lunghe passeggiate nel parco dietro casa, la cura del mio giardino nella bella stagione e preparare torte e biscotti in inverno. Le faccende domestiche cerco di inserirle qua e la’ in mezzo alle giornate ma nei periodi di lavoro davvero impegnativi mi riesce difficile perché sono abbastanza disorganizzata, diciamo che sono esattamente l’opposto della casalinga perfetta! I weekend invece sono sacri e dedicati alla casa, ai giretti, ai pranzetti e a noi… quindi niente internet, niente mail, niente blog e niente macchina da cucire!

red white doll1

A&A:  Qual’e il tuo stile creativo?
In tre parole direi: semplice, colorato e “cute” (che potrei tradurre come dolce, coccolo). Penso sia influenzato soprattutto dagli stili che piú amo, quindi lo stile country moderno inglese, quello scandinavo/nordico, il french country e sicuramente lo stile zakka/kawaai giapponese. In tutto questo calderone di generi e atmosfere che mi affascinano ci metto il mio gusto personale ed il mio grande amore per gli abbinamenti di colori e di materiali e cosí nascono le mie cose.

gruppopochette1

A&A:  Dove lavori? hai un angolo, studio, spazio dedicato?
Sono sicuramente molto fortunata, ho una craft room tutta mia dove tengo tutti i miei materiali e dove creo indisturbata. Per anni in passato ho lavorato sul tavolo della cucina quindi so benissimo cosa vuol dire dover fare e disfare, tirar fuori e metter via tutto ogni volta e apprezzo ancora di piú la possibilitá di aver un mio laboratorio ben organizzato e strutturato.

portapassaporti per blog

A&A:  I tuoi materiali, tessuti preferiti?
Una domanda difficile perché amo tanti materiali e soprattutto amo unirli tra di loro e vedere l’effetto che si crea. In questo periodo dell’anno diciamo che prediligo usare lana e tweed, anche riciclate da vecchie gonne o giacche e mischiarli con cotonine e lini. Adoro anche i bottoni ed i nastri grosgrain e ultimamente ho una passione per i centrini vintage e le passamanerie a uncinetto!

doily pouch3

A&A:  Che libri, periodici hai sul comodino?
Sul mio comodino troverete inanzitutto il mio quaderno degli sketch perché per me la sera é il momento di maggior ispirazione, e le migliori idee mi vengono proprio nei momenti prima di addormentarmi.
Poi sicuramente almeno un libro da leggere per rilassarmi. Leggo vari generi ma prediligo le favole moderne, che ti fanno ridere, sognare ed addormentare serena. In questo momento c’é infatti “Meet me at the cupcake cafe'” di Jenny Colgan. Ed infine almeno una rivista o due di arredamento, le acquisto ogni mese e sono il mio piccolo vizio! La mia preferita é “Country homes and interiors”… ma ammetto che le riviste preferisco leggerle la domenica pomeriggio sul divano con una tazza di te’ fumante ai frutti di bosco, una copertina sulle gambe e i miei mici accanto a me!

corona nascita b1

A&A: Cosa ti ispira di più? luoghi, persone, oggetti che più ti ispirano?
L’ispirazione arriva dalle fonti piú disparate. La piu ovvia é internet, ma anche libri di craft e riviste di arredamento, le vetrine di un negozio, un quadro, un biglietto di auguri, un’immagine vista alla tv, una sensazione o un’atmosfera vissuta in un villaggio, un dettaglio, un oggetto visto di sfuggita che nemmeno ricordo bene, una forma particolare… tutto questo entra nel mio cervello e ci rimane in silenzio, fino a che arriva il momento, di solito la sera, in cui rispunta fuori e mi aiuta a dare forma ad una particolare idea. C’e poi da dire che sono spesso i materiali stessi a darmi l’ispirazione. Mi capita di tirar fuori un sacco di stoffe, feltri, lane, bottoni e osservarli aspettando che loro stessi mi dicano come proseguire.

gruppopass

A&A: Tre persone creative (o tre blog) che vuoi condividere con le nostre lettrici.
È davvero difficile perché tempo permettendo cerco di seguire diversi blog e spesso per ragioni diverse.. alcuni per i meravigliosi lavori di cucito, altri per i makeover di casa, altri per le idee craft, altri per il giardinaggio… ma se devo proprio sceglierne solo tre diró i tre blog che forse racchiudono tutti questi argomenti in un solo spazio e che quindi rappresentano la lettura ideale per me!
Cherry di http://www.cherrymenlove.com
Constanca di http://www.saidosdaconcha.blogspot.co.uk
Chiara di http://www.mycountrynest.org

fata turchese01

A&A: Ultimo progetto? e il prossimo (se ce lo puoi raccontare).
Ultimo progetto: tutto quello che potete vedere nel mio blog negli ultimi post pubblicati le scorse settimane… ho lavorato non stop per cercare di riempire il negozio e dare spazio a gusti e necessitá diverse delle mie potenziali clienti e poi mi sono dedicata (e mi sto dedicando tuttora) alla decorazione natalizia della nostra casetta.
Prossimo progetto: ho la testa piena di idee e progetti e spero che l’anno nuovo mi aiuti a concretizzarli! Vorrei dedicarmi al negozietto, riempiendolo con la massima varietá di oggettistica e creazioni e vorrei dedicarmi al blog, migliorandolo e rendendolo piú organizzato, efficiente ed interessante!

Potere seguire Federica sul suo
http://www.countrykittyland.com
e acquistare le sue creazioni nella vetrina etsy:
http://www.etsy.com/shop/CountrykittyHandmade

Photo credits: tutte le foto sono state pubblicate per gentile concessione di Federica Baricolo.

Advertisements
This entry was published on 17/12/2012 at 6:00 am and is filed under Uncategorized. Bookmark the permalink. Follow any comments here with the RSS feed for this post.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: