Le interviste di Angiolina & Audrey: Emma Fassio

Con Emma apriamo la nuova rubrica dedicata alle interviste di Angiolina & Audrey, un modo per scoprire i talenti emergenti e affermati del mondo del fatto a mano italiano. Dove le nostre tradizioni si uniscono a questa ventata di nuove innovazioni e trend dell’handmade …

Emma Fassio la conosciamo di recente tramite i workshop che ha presentato e tenuto alla reente edizione della fiera Abilmente di Vicenza. Ma lei è già grande protagonista del mondo del knitting, e intrattiene le sue fan con progetti, pattern design e continue stupende nuove creazioni. Emma vive a Torino con il marito e le loro due bambine, un background italo-svedese-americano, ama lavorare a maglia, grande esperta di ferri circolari, si ispira dalla vita (fuori e dentro, senza nessuna eccezione). Oltre che ai workshop, potete seguire Emma, nel suo blog e nella community di Raverly.

A Cup of Tea with EMMA FASSIO

A&A. Se ti dovessi descrivere in solo tre parole?
Entusiasta, creativa, gioiosa

A&A.  Ci racconti la tua giornata tipo?
Wow, la mia giornata tipo: la meraviglia è che ogni giornata è diversa dall’altra. Prima di tutto ci sono le mie figlie e la loro vita. Ho costruito i miei tempi e i miei spazi lavorativi intorno ai loro impegni scolastici e non. All’inizio non è stato facile, ma con il tempo mi sono resa conto che il dono della condivisione è fonte di grande ispirazione per il mio lavoro e la mia creatività.

A&A.  Qual’e il tuo stile creativo?
Direi quasi impulsivo e compulsivo. Le idee prendono forma nella mia mente, in modo molto poco razionale, e devono trovare una forma materiale. Dopo questa prima fase puramente creativa c’è quella strutturale che prevede molta matematica e rigore.

A&A.  Dove lavori? hai un angolo, studio, spazio dedicato?
Lavoro a casa e il mio spazio creativo è ovunque. Si possono trovare gomitoli di lana o libri che parlano di maglia in ogni angolo. La nostra sala è un piccolo atelier, i nostri spazi comuni sono invasi dai miei appunti e dai ferri. La vita stessa è grande fonte d’ispirazione e ogni attimo può essere un momento creativo. Ho sempre un quaderno e una matita nella borsa: mi è già successo che anche in una sala d’attesa, per esempio dal dentista, mi venisse in mente un’idea per un punto o un modello.

A&A.  Le tue lane, materiali preferite?
Preferisco le fibre naturali.

A&A. Che libri, periodici hai sul comodino?
Principalmente riviste di maglia internazionali e per quanto riguarda i libri, dipende dal momento. Per esempio ora sto leggendo “Il Club dei Ricordi Perduti” di Ann Hood, mentre prima c’era “Dieci Donne” di Marcela Serrano.



A&A.  Cosa ti ispira di più? luoghi, persone, oggetti …
Trovo ispirazione in ogni luogo: a volte è la curva di una teiera, la linea di una giacca di una signora in metropolitana, una luce che penetra attraverso una finestra, un fiore, un colore, un vestito di carnevale o una mostra d’arte. Non c’è qualcosa di specifico, dipende dal momento e dalla situazione. Direi che la vita stessa è grande fonte d’ispirazione.

A&A.  Il luogo dove vivi e il mondo del knitting.
Sono un’italo-svedese che ha vissuto gli anni dell’adolescenza a New York che ha scelto Torino più di vent’anni fa perché mi sono innamorata di un meraviglioso uomo, mio marito e padre delle mie figlie. Sono felice di abitare qui, mi piace molto. Ma credo profondamente che oggi, grazie a internet e a community come Raverly, il mondo della maglia sia locale e internazionale allo stesso tempo. È ciò rende tutto molto più affascinante, senza barriere.

A&A. Tre persone creative che vuoi condividere con le nostre lettrici?
Wow, solo tre…ce ne sono tantissime e meravigliose, anzi dovrei dire tantissimi e meravigliosi…Stephen West, Ysolda, Hannah Fettig, Veera Välimäki, Jared Flood, per non parlare di quelle storiche come Elizabeth Zimmerman e Barbara Walker.

A&A. Ultimo progetto? e il prossimo (se ce lo puoi raccontare).
Vediamo: in realtà sono tutti segreti, perché anche l’ultimo progetto non è ancora stato svelato. Posso dire che sono felicissima che con la mia amica e collega Cristiana Brenna stiamo lavorando al terzo libro per la GrignascoKnits.

More on Emma e sul suo meraviglioso lavoro sul suo blog: http://emmafassioknitting.blogspot.com

Didascalie foto, dall’alto:
Scialle multicolor Rilassante.
Scialle azzurro Kty Shawl.
Scialle a due colori Magie.
Giacca verde Amicizie Speciali.
Foto di apertura poncho bianco Quadrati.

Photo credits: le immagini sono pubblicate per gentile concessione di Emma Fassio.

—-

Advertisements
This entry was published on 12/11/2012 at 6:00 am and is filed under Uncategorized. Bookmark the permalink. Follow any comments here with the RSS feed for this post.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: